mercoledì 26 dicembre 2012

Borderline

La punizione è
questo stare sempre
fuori e dentro il labirinto
Perdersi
e non possedere mai le chiavi
Essere sempre oltre
Al limite del sogno
sul bordo della follia
E . .. cadere
tremare
come foglie e stelle
Essere solo occhi
riempiti d'infinito


2 commenti:

  1. Ho vissuto anch'io relazioni in bilico, con un piede dentro ed uno fuori, voler entrarci con entrambi ma non potere.
    La frustrazione e i rimpianti per quel coraggio mancato, non l'ho ancora superato...

    RispondiElimina
  2. Ciao Michela,
    direi che la tua poesia ha descritto benissimo lo stato d'animo a cui ti riferisci.
    Brava!
    L'importante è esserne consapevoli!
    Non è facile riconoscere certi stati, quando ci si è dentro.
    Credo che ognuno di noi li abbia sperimentati, almeno una volta nella vita, chi più chi meno!
    La follia è sempre dietro l'angolo, per tutti!
    La sana follia è quella che si vive, entrandoci e uscendone consapevolmente.
    E' quella con cui non ci identifichiamo, ma la viviamo, sapendo che ne usciremo.....sempre!

    RispondiElimina