sabato 22 dicembre 2012

parole

Ci sono parole che hanno radici
e parole che sono evocative
che hanno un'anima
Ci sono parole urgenti
che creano vortici
mulinelli di foglie al vento
e su di esse ho fondato la mia vita
Ci sono parole che premono
che vogliono uscire
per scatenare una tempesta.



3 commenti:

  1. Ci sono parole forti e potenti che hanno storia,e parole che con il loro spirito leggero,illuminano la mia mente.
    Ci sono parole imperiose,che creano temporali e baraonde.La mia vita poggia su di loro.
    Ci sono parole che spingono per farsi sentire,
    vogliono spezzare la catena,
    e trasformarsi in uragano.

    Per tè,cara amica ostrica tenace.
    Marco Malaguti.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Questa è stata una delle tue prime poesie che ho letto e mi aveva fatto tornare in mente "Le mie parole" di Samuele Bersani.
    Splendida, brava Michela

    "Le mie parole sono sassi
    precisi aguzzi pronti da scagliare
    su facce vulnerabili e indifese
    sono nuvole sospese
    gonfie di sottointesi
    che accendono negli occhi infinite attese
    sono gocce preziose indimenticate
    a lungo spasimate e poi centellinate, sono frecce infuocate che il vento o la fortuna sanno indirizzare
    Sono lampi dentro a un pozzo, cupo e abbandonato
    un viso sordo e muto che l'amore ha illuminato
    sono foglie cadute
    promesse dovute
    che il tempo ti perdoni per averle pronunciate
    sono note stonate
    sul foglio capitate per sbaglio
    tracciate e poi dimenticate
    le parole che ho detto, oppure ho creduto di dire
    lo ammetto
    strette tra i denti
    passate, ricorrenti
    inaspettate, sentite o sognate... "

    S. Bersani (le mie parole)

    RispondiElimina