venerdì 28 dicembre 2012

Senz 'Anima

Mi vedi mentre vendo
L'ultima porzione della mia anima ?
Mi senti quando scendo in fondo all'abisso e ti chiamo ?
E la tristezza nella mia voce
quando prego di notte ti arriva ?
Perchè mi hai dato un corpo così fragile ?
Io volevo essere forte e
ora scopro che sono debole
 Perchè mi hai fatto il dono di una sensibilità così acuta
quando so che è inutile ?
 Io ricordo una bambina di 8 anni
che soffriva troppo. . . che sognava troppo
E sento ancora l'odore dell'incenso
e l'intensità con cui ti accoglieva nel suo cuore
quando faceva la comunione
 Ricordi ?
Mi rivolsi altrove e disperata
vendetti la mia anima per essere amata
Pensi che senz'anima non posso sentire tutto questo dolore ?
La mia disperazione è tutta nella mia solitudine
Ho paura . .
E questo vuoto enorme che ho dentro
E' dunque lo spazio che occupava ?

























1 commento:

  1. una struggente e malinconica disperazione,trasuda da questo scritto,disperazione che è propria di chi si accosta al quotidiano con lo sguardo reale e profondo e attraverso esso non può che nascere tale sentimento

    RispondiElimina