sabato 29 dicembre 2012

Voglio raggiungerti


Ti guardo dal mare
accarezzando i ricordi
fuori e dentro me
In assenza di te scivolo nel dolore
Per ritrovare tutte le parole mai dette
I gesti sospesi
Trattenuti dentro un'anima gelida
Ma oggi davanti a questo mare
Che trema di luce
voglio raggiungerti
Scriverò il tuo nome cento volte        E cento volte il mare lo cancellerà
lo porterà lontano                               Ma in qualche punto dell'universo
sono certa che sai
Che questa operazione alchemica
Mi ha portato da te


A mia madre
 
                                                                           


1 commento:

  1. Avrei voluto che una poesia d'amore così fosse stata scritta per me...una delle migliori. Complimenti vivissimi Michela, a Dicembre eri veramente ispirata, è già la seconda notevole di quel periodo.

    RispondiElimina