venerdì 4 gennaio 2013

il tempo non cancella il dolore

Correvamo sotto il sole , sembravamo sorelle. Ricamo attorno ai ricordi perchè scriverli è un atto d'amore. Significa non dimenticarli. Perchè ho paura che il tempo se li porti via ,così ti tengo qui come allora. Ricordo come ti piaceva il mare, il sole , la vita.
Quando scesi le scale dell'ospedale, le rondini volavano alte nel cielo chiarissimo, Con quel suono che mi ha sempre aperto il cuore.. Disegnavano cerchi nel cielo azzurro . Poi  . . .
Guardavo la morte in fondo ai tuoi occhi gialli . Sconfinato dolore nascosto negli angoli della mia indifferente freddezza. Non un sospiro , una carezza , nulla .
Sterile attesa ,la morte non aveva fretta . Il tuo dolore si . Un mucchietto di cenere erano i tuoi sogni i tuoi desideri. In attesa del grande amore il male  si era mangiato tutto . Il tempo, la speranza , i sogni. Quel male che giocava  così crudele con la tua bellezza con il tuo corpo .
Sento ancora le tue canzoni. Le avresti ascoltate con la sigaretta accesa e lo sguardo assente correndo dietro ad un illusione . Dove , dove sono i tuoi pensieri ? Dove sono i tuoi occhi ? In quale frammento dell'universo potrò raccogliere il resto della tua essenza ?
In quale foglia , albero o fiore riconoscerti ?
Ascolto ancora le tue canzoni e certe volte ti sento come allora . ..
Ti vedo con la sigaretta accesa e l'amore mescolato al sogno  per sempre nei tuoi occhi .
Il tempo non cancella il dolore .  

                  

2 commenti:

  1. E' sempre bello leggerti e rileggerti

    Piero D.

    RispondiElimina
  2. Alcun cose non si possono commentare, solo ammirare come vengono espresse

    RispondiElimina