venerdì 1 marzo 2013

nessun cielo

Ti dissi non annegare i miei sogni
voglio portarti lontano
questo è un mare per clandestini
vieni con me
tu volevi solo il mio corpo
saresti andato all'inferno
per riprenderlo
perchè ti mostrai le mie ferite
ti dissi :questa è un algebra di emozioni
è difficile vedere nella nebbia
nessun cielo
nessuna nuvola
nessuna bellezza
nessuna luce
in cui riflettere
la mia essenza
e io sarò uccisa ancora
perchè ho nutrito a dismisura
la speranza e
altre deviazioni del cuore

2 commenti: