sabato 30 marzo 2013

Siamo tutti soli

Per scrivere
devo uscire  fuori da me
uno stato alterato di coscienza
rende più tollerabile  il dolore
ti scrivo lettere d'amore
che non ti spedirò mai
respiri che bruciano nell'aria
ti parlerò di vuoti senza amore
e di nuove parole senza suoni
quant'è difficile
ammettere un'assenza
che non sentivo di sentire
siamo andati troppo lontano
lei è andata via
ma che importa
siamo tutti soli
mentre inseguiamo un sogno
 



2 commenti:

  1. Mi chiedevo fin dalla tua prima poesia che ho letto, se fosse opportuno commentarla.
    Questo perché non ho mai avuto la possibilità di farlo con altri autori (di libri o poesie), ma più spesso perché i pensieri che vorrei scrivere mi sembrano troppo banali, scontati e fuori luogo.
    Le sensazioni, i ricordi e le immagini che riescono a smuovere dentro di me (ma credo in ognuno che legge) non possono essere descritti, se non da emozioni.
    Se non commento tutte le poesie che condividi è perché mi sembra di essere inadeguato e sempliciotto.
    Grazie per farmi emozionare ogni volta.

    P.S. Approfitto di questo commento per farti in modo decente gli auguri di Pasqua, a te e a tutta la tua famiglia. Passa una giornata felice. Pensieri positivi e una preghiera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una risposta, la mia, che arriva dopo due anni. Sento di dirti che, i tuoi commenti sono preziosi e importanti, non smettere di tradurre ciò che scrivo attraverso le tue sensazioni.grazie di cuore MarioNegrini

      Elimina