domenica 10 marzo 2013

Un velo d'amore

Passai nei tuoi occhi
varcai l'infinito
in ginocchio
come in un tempio
l'immenso cercato
recitando formule
io mi sfilai
l'abito dell'apparenza
e stesi il più bello
come un velo d'amore
tra le cuspidi
delle tue parole

4 commenti:

  1. Ciao cara amica Michela.
    Anche io l'ho vista,e sono entrato in un'altra dimensione.
    Con riguardo e sgomento ho superato la soglia del suo cuore infinito.
    Ho sepolto tutto il falso che era in me,e mi sono mostrato nel mio essere reale.
    La voce di Lei mi ha per sempre affascinato.
    Il suo amore mi ha donato la delizia più vasta.
    Il suo nome è dolce e mite.
    Marco Malaguti.

    RispondiElimina
  2. La donazione totale al sentimento più bello dell 'umanità in una rete di bellissime metafore.
    B. D'Agnano

    RispondiElimina
  3. Al momento la mia preferita, ma forse solo perchè ieri ho perso un amico.
    Un grandissimo saettatore di cuspidi, appunto

    RispondiElimina