venerdì 29 novembre 2013

Specchio

Tutta la mia vita
è stata uno sforzo sovrumano
per superare me stessa..
per cambiare me stessa..
volevo.
volevo ..
dovevo..
dovevo vedere..
una bambina di notte
che fissa per ore uno specchio
perchè
vuole vedere
la sua anima..



1 commento:

  1. Perchè dobbiamo compiere fatiche enormi per cambiare ciò che siamo?
    Perchè tutti i giorni dobbiamo lottare per ottenere sempre di più?
    Perchè quello che abbiamo non ci basta mai,vogliamo qualche cosa che ieri non avevamo,e domani ancora.... e domani l'altro ancora ancora.
    Questa società che ci "costringe" ad essere super in tutto,un'esistenza che ci obbliga ad essere i primi ed i migliori,il resto non conta nulla. Chi arriva secondo,o chi si accontenta,è un derelitto,uno sconfitto,uno che non ha voglia di ....
    Bisogna avere il coraggio di fermarsi,di scendere da questa macchina che corre a velocità folle,e dire "Perchè"?
    Bisogna tornare ad apprezzare i veri e giusti valori,le piccole gioie e le grandi emozioni che che la vita ci concede. E mai farci abbattere dai dolori più profondi e dalle angosce più pesanti che inevitabilmente colpiscono tutti.
    La semplicità è sinonimo di pace ed armonia.
    E cosa c'è di più naturale e sincero di un fanciullo che si osseva attraverso una superficie pura e limpida?
    Si ammira,si scruta...passa il tempo a domandarsi "ma quello sono io"?
    Mille domande,mille interrogativi,molti dubbi.
    Molta paura.
    Ma le risposte ognuno le trova. Ci vuole tempo e pazienza,ma alla fine i misteri non rimmarrano tali.
    E bisogna ritrovare la forza di accettarsi per quello che siamo,per quello che realmente valiamo. Il vero tesoro è dentro i noi,bisogna solo riscoprirlo,tirarlo fuori e cercare di valorizzarlo al massimo.

    Amica carissima,ostrica tenace e dolcissima.
    Non ho commentato la poesia... ho preso spunto dai tuoi versi per fare una considerazione personale.
    Ci stiamo facendo schiacciare ed opprimere da falsi valori ed illusioni che durano il tempo di un... niente.
    Ho paura,tanta paura.
    Vedo il futuro molto nero. E la fiamma della speranza è sempre più tenue e debole,si sta trasformando in un miraggio,e nell'ennesima possibilità (l'ultima?) per rimediare ai nostri drammatici sbagli.
    L'immagine che hai scelto per contorno a "Illusioni" è incredibile. Un fuoco che arde,ma che è destinato a morire tra la sua cenere... ad implodere su se stesso,perchè nessuno lo alimenta e lo ravviva.

    Cara Michela,oggi avevo voglia e bisogno di venirti a trovare.
    Come sempre,casa tua rappresenta un'oasi di serenità e pace.
    Un camino acceso dove scaldarsi e ricevere conforto.
    Un breve momento di luce,circondato da un tempo che pare infinito in cui buio ed oscurità la fanno da padroni.
    Mai,e poi mai,smettero di dire,di scrivere e di pensare :grazie di esistere.
    Sai chi sono.

    RispondiElimina