martedì 13 maggio 2014

Non ero veramente presente.
ero separata dal corpo.
Tutte le voci si mescolavano in una .
Non vedevo.
non sentivo più nulla.
Avevo occhi solo per gli alberi
per quell'ondegggiare
lieve e dolce delle foglie.
Poi
quel profumo improvviso
di erba appena tagliata
mi  ha portato indietro
ad altre primavere.
Non so mai
come difendermi
dai ricordi .
Forse è impossibile.
Dentro
in qualche punto profondo in me
qualcosa si scioglie.
Che ne è stato di me ?
Come ho potuto
cambiare così tanto me stessa ?
Appoggio la testa sul finestrino..
cerco di rallentare i pensieri,
l'onda impetuosa dei ricordi.
Ma di nuovo quell'odore forte
mi investe ancora.
Non sono mai stata brava a difendermi..
e un pensiero ..
Il tempo mi sta scivolando tra le dita....
proprio mentre un raggio di sole
illumina le parole che sto scrivendo .

Nessun commento:

Posta un commento