sabato 9 agosto 2014

Il disordine della natura

Il disordine della natura è perfetto..oggi guardavo i prati ricoperti di fiori,.un pò di giallo ,un pò di celeste,un pò di rosa ...
La bellezza dela primavera è nella noncuranza della natura...inconsapevole nel suo spargere doni ,senza sapere dove si poserà.
Torino era tutto uno sbocciare, con gli alberi vestiti a festa, di quel verde tenero che mi piace tanto.
La bellezza della natura non è mai intenzionale, è casuale..e quindi perfetta, nel suo meraviglioso disordine sento battere il mio cuore, e so di far parte di questo miracolo poetico..perchè sono solo occhi..e l'emozione di tanta bellezza è come una magia.che nessuno potrà mai togliermi...

1 commento:

  1. Perché disordine... chiamiamolo ordine caotico.
    Sembra un controsenso,ma io non la penso così.
    Ordine "completo",ordine "schizzofrenico",ordine "pazzo"... un ordine perfettamente non perfetto.
    Un ordine "artistico". Un Van Gogh.
    Stavi passeggiando per Torino.
    Forse sei passata accanto a Castore e Polluce.
    Il "profumo" della città Sabauda.
    In questi giorni un po' vuota,senza caos,un po' di pace.
    Io ero insieme a mia figlia.
    Stavo passeggiando con lei,sull'argine del Po,qua nel Polesine.
    Un ramo del grande fiume,che si chiama Po di Venezia.
    Mia figlia... ha appena compiuto 16 anni.
    So benissimo che devo approfittare di questi momenti passati insieme a lei.
    Sta crescendo giorno dopo giorno.
    Presto,molto presto,troppo presto,non sarà più "mia". Non sarà solo mia.
    Le auguro che il suo volo sia infinito e felice.
    Nonostante questi mie pensieri,i miei occhi,il mio spirito venivano catturati da quello che mi circondava.
    Il lento scorrere dell'acqua.
    Flora e fauna,un trionfo di colori e suoni meravigliosi.
    Pura magia.

    Sono venuto nel tuo giardino.
    Come sempre,l'ospitalità è stata perfetta.
    Il "caffè" era ottimo.
    Grazie di esistere,amica mia "ostrica tenace".
    Sai chi sono.

    RispondiElimina