venerdì 12 settembre 2014

Sogno che ci sia acqua

Se tu potessi vedermi ora
la notte mi ha di nuovo inghiottita
non mi restituerà niente
non posso muovermi
sono di nuovo impigliata
nella rete di cinque parole
sensibilità ?
La mia anormalità
l'esaltazione del mio mondo interiore
chiusa in un cerchio
come una valle incantata
invisibile agli occhi
Sogno che ci sia acqua
sempre
acqua che ni tocca
acqua dove sprofondare
dove bagnare l'anima
per l'ultima volta
e restituirla
all'unico proprietario
dopo aver acceso
l'ultimo fuoco agli dei
sempre pronta
per il sacrificio estremo
pur di salvare
l'unica cosa impossibile

Nessun commento:

Posta un commento