mercoledì 28 gennaio 2015

Ho qualcosa dentro di me
che mi fa male
io non so cos'è
non so dargli un nome
forse ho immagazzinato troppe cose nella mia anima
dovrei lasciare andare
alleggerire il carico
lasciarmi andare
smettere di sentirmi sempre nello stesso modo
sempre inadeguata
nel posto sbagliato
continuamente sul punto di scoppiare a piangere
con la sensazione sgradevole di essere scoperta
di sentirmi dire da un momento all'altro
" guarda che abbiamo capito che sei esattamente come ti vedi "
cioè una nullità
e non servono i pensieri positivi
o l'ennesimo complimento
io credo che ci sia qualcosa di sbagliato in me
un difetto di fabbrica
sento tutto in modo esageratamente esagerato
come se ci fosse un vuoto
una specie di
tenia emozionale che chiede ..chiede continuamente amore
e non basta mai mai.

1 commento:

  1. sempre alla ricerca di un posto dove la nostra anima ascolti la sua eco, una risonanza per trovare il proprio spazio emozionale.
    Una poesia che evidenzia la tua sensibilità, una forza che bisogna controllare e imparare ad utilizzare senza soffrirne.
    La sensibilità è la forza del poeta.
    Un caro saluto
    Francesco

    RispondiElimina