domenica 11 gennaio 2015

In fondo la parte più profonda di noi non la raggiungiamo mai in una volta sola...entriamo e usciamo da noi stessi infinite volte . Cercandoci.
Non voglio definire con un nome questo stato dell'anima, ho capito che proprio quando sono convinta di essermi persa del tutto in realtà sto solo scoprendo altre parti di me.
Non è che io non apprezzi quello che ho, non si chiama ingratitudine alla vita, al contrario,è che mi rifiuto di vivere in superficie, di sentirmi solo fra parantesi.
Non voglio sentirmi solo come corpo,cerco di afferrare dentro di me qualcosa che non vedo, ma che sento.
Forse cercherò un senso nello stesso modo che conosco da sempre.
Cercherò un pò di bellezza.Qual'è la cosa più importante?
Metterò un fiore in un bicchiere e lo guarderò.
Credo che oggi comincerò da questo.



2 Gennaio 2015

Nessun commento:

Posta un commento