domenica 25 gennaio 2015

Questa notte

La mia felicità
dorme così lontana
Oh mio povero cuore
labbra ormai sigillate
dentro un sogno morto
ti ho di nuovo perduto
in mari troppi profondi  
mio cuore assillato
dall'ultimo dubbio
come un vascello stanco
in balia dei venti
e della tempesta
sacro agli dei
questa notte
questa notte
diventerò un altro mare
o un angelo ?

Nessun commento:

Posta un commento