sabato 21 marzo 2015

Tutto dipende da cosa vogliamo diventare, da cosa cerchiamo,
da cosa sentiamo e da come lo sentiamo.
I cambiamenti spesso sono dolorosi, vorremmo rimanere aggrappati alle nostre illusioni, ma cambiare comporta sempre uno strappo, un inevitabile dolore, non si può crescere né emotivamente né spiritualmente se non lasciamo andare ciò che non ci appartiene più.
Ci sono rappporti che sono stampelle, che sono solo proiezioni
di ciò che ci manca, vuoti che riempiamo senza mai arrivare veramente al fondo... bisogni, e un bisogno non è mai un rapporto vero e autentico.
Di nuovo quella domanda. Chi sono? Cosa voglio diventare?
Cosa cerco?

1 commento:

  1. Cosa vogliamo,
    Ed essere persone reali,
    La ricerca termina quando le modifiche,
    non sono più dolorose,
    Andare a fondo, e più che una necessità,
    E un incontro di anime,
    Anime perdute tra le molti stelle,
    Le vere e proprie relazioni, Inizia con l'incontro di gli occhi.
    L'illusione fermate di esistere quando,
    è riempito il vuoto,
    Uno spazio non sarà mai una lacuna,
    Se lo spazio e predestinato,
    sguardi molto luminosità,
    Cosa cerco...
    termina e inizia la verità,

    Avere una bella giornata brillante.

    RispondiElimina