mercoledì 8 aprile 2015

Chiedo scusa a tutti

Sempre e sempre
dovrò chiedere scusa al mondo
se non gli appartengo ?
Se il genere umano
a volte mi disgusta
perchè troppo disumano ?
Come spiegare ai sani di mente
la mia umana follia ?
E scusarmi
scusarmi con tutti
per come sento ?
Per l'immensa voragine
che ho nello stomaco
e la vertigine che mi prende
quando mi guardo dentro ?
A chi
a chi posso raccontare
che la vista di una nuvola
o del cielo
che sfuma bruciando
tutti i suoi colori
mi toglie il respiro
e mi fa piangere ?
Sempre dovrò chiedere scusa
per il mio modo selvaggio
e imperfetto d'amare
e l'assoluto con cui
gli voglio attraversare l'anima ?
Chiedo scusa a tutti
se non vado verso di loro
ma dentro di me.
Perchè preferisco la mia solitudine
e so come sboccia un fiore
in silenzio...in silenzio
senza fare rumore
E dentro di me ho visto
strati e strati impenetrabili
e lì io voglio andare
andare dentro me stessa
fino in fondo
poi... forse morirò
ma, non chiederò scusa
perchè ero in cerca di me stessa
perchè non ho mai saputo
chi ero e chi sono
e nemmeno voi.

giovedì 2 aprile 2015

Immortale

So che
tutto questo finirà un giorno
e non voglio andarmene del tutto
le parole sopravviveranno
al cielo, alle stelle, ai fiori
che di notte si aprono
alla luce diafana della luna
e la mia vita breve terrena
sarà immobile come un vetro vermiglio
senza sole, non più lucente meraviglia
non più nuvole rossastre
sciolte in tramonti
ne vesti tremanti  per l'anima in fiore
o angeli in pena per le mie cicatrici
dovrò andare con i miei pensieri
nelle radici più profonde
perdermi nella nebbia immobile
e loro parleranno per me
un dialogo con il cielo e l'alba
per questo scrivo
voglio echeggiare nel petto di qualcuno
come si crea l'infinito 
voglio diventare immortale.