sabato 30 maggio 2015

I tuoi occhi, amore,
hanno il colore
di certe foglie
del bosco, in autunno,
tra l'ambra ed il nocciola,
una sfumatura di mezzo,
luminosa e calda,
che vuole sfumare
tutta nel tramonto.







a mia figlia Lucrezia

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Ti scrivo nel giorno in cui abbandoni FB. Son contento che questo posto abbia ripreso vita e sono abbastanza convinto che in un giorno non troppo lontano anch'io farò la "tua stessa fine", nel senso che abbandonerò i social: un sacco di fuffa e, tranne rare eccezioni, commenti ultrabanali, che se fossero persone che si incontrano per strada, nemmeno avrebbero il coraggio di scambiarsi certe bischerate. Bando alle polemichine, le poesie per le figlie hanno una vita e un'energia speciale. I like this.
    P.S.: Se le condivido, magari su G+, è un casino o lo fai tu? Non agisco senza permesso.
    P.P.S: Non te ne farai una cippalippa, ma se avessi bisgona o volessi contattarmi: mario.negrini@gmail.com, mi sono dimenticato di lasciartelo su FB prima del suicidio.

    RispondiElimina